QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Bolzano: inaugurazione dell’anno scolastico negli istituti di lingua tedesca

venerdì, 26 agosto 2016

Bolzano - Conferenza inaugurale dell’anno scolastico per le scuole tedesche. L’assessore Achammer e l’intendente Höllrigl hanno preso parte alla conferenza inaugurale dell’anno scolastico delle scuole di lingua tedesca.

L’assessore Philipp Achammer (nelle foto USP- Thomas Summerer in apertura e sotto il sovrintendente e il pubblico) nel corso della conferenza inaugurale dell’anno scolastico delle scuole di lingua tedesca. Si è svolta questa mattina nell’aula magna del Liceo “Walther von der Vogelweide” di Bolzano la tradizionale conferenza inaugurale dell’anno scolastico delle scuole di lingua tedesca.

Peter Hoolrigl

Presenti alla cerimonia l’assessore provinciale alla scuola e cultura di lingua tedesca, Philipp Achammer, l’intendente scolastico, Peter Höllrigl, e numerosi dirigenti scolastici delle scuole di lingua tedesca di ogni ordine e grado. Ospite e principale relatore della mattinata il presidente della Libera Università di Bolzano, Konrad Bergmeister.

Nel corso del suo intervento l’assessore Achammer ha sottolineato il ruolo fondamentale della scuola nell’ambito della società ed ha affermato che il compito più importante del sistema scolastico è quello di dare a tutti i giovani l’opportunità di svilupparsi e di crescere, di riconoscere i propri talenti e le proprie debolezze e di sentirsi realizzati nella propria vita. “Mi auguro che i nostri giovani sappiano utilizzare appieno e con ottimismo le opportunità loro offerte dalla nostra terra dove vi è una situazione di benessere e non si chiudano in se stessi, pensando che ciò possa rappresentare una soluzione” ha affermato Achammer.

“Per poter realizzare questo ideale la scuola ha bisogno di riconoscimento, fiducia e di spazi di manovra” ha aggiunto l’assessore “ed a tale scopo la politica deve realizzare le condizioni quadro più opportune”.

Analoghi concetti sono stati ribaditi dall’intendente scolastico Peter Höllrigl il quale si è augurato che la scuola possa continuare a crescere anche attraverso un confronto costante e costruttivo con la società nel suo complesso.

Scuola Bolzano (USP Thomas Summerer

In quest’ambito, secondo Höllrigl, la scuola può e deve svolgere un ruolo importante anche per quanto riguarda il tema della convivenza e dell’immigrazione. “Sono convinto” ha concluso l’intendente “che nessun’altra istituzione della nostra società faccia di più a favore dell’integrazione rispetto agli asili ed alla scuola che svolgono un ruolo fondamentale per la coesione sociale”.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136