QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Bolzano, accordo fra LUB e Provincia per tre piattaforme

venerdì, 22 dicembre 2017

Bolzano – Firmato l’accordo fra LUB e Provincia per tre centri di competenza: l’intesa tra Provincia e Università di Bolzano per tre piattaforme su formazione degli insegnati, tutela del patrimonio culturale e difesa delle piante.Bolzano firma

Formazione degli insegnanti, tutela del patrimonio culturale e difesa delle piante. Sono questi gli ambiti in cui si rafforza la rete di ricerca della Libera Università di Bolzano grazie a tre piattaforme di cooperazione tra lo stesso ateneo e la Provincia di Bolzano siglate questa mattina (22 dicembre) a Palazzo Widmann dal presidente Arno Kompatscher – assieme agli assessori Christian Tommasini, Philipp Achammer, Florian Mussner e Arnold Schuler – dal presidente della LUB, Konrad Bergmeister, dal rettore Paolo Lugli e dai presidi delle facoltà interessate. L’accordo si pone l’obiettivo di una stabile cooperazione in ambito formativo e scientifico tra l’Università di Bolzano, che ha da poco compiuto i 20 anni, e la Provincia. “Questi tre centri di competenza – ha detto, soddisfatto, il presidente della giunta, Arno Kompatscher, subito dopo la firma – permettono di fare ricerca in ambiti molto importanti per il territorio. Si è deciso di non creare nuovi enti, ma di strutturare una collaborazione con l’obiettivo di sviluppare risultati scientifici e offerte di formazione, ma anche realizzare sinergie, risparmiare sui costi e valorizzare il know-how comune”.

Le tre piattaforme

La piattaforma per la formazione degli insegnanti ed educatori svilupperà una stretta rete tra le istituzioni di formazione dell’Alto Adige e le offerte educative della Lub per formulare offerte di formazione e coordinare quelle esistenti. Questo centro di competenza sarà di fatto un’interfaccia virtuale tra la Facoltà di Scienze della formazione e le tre intendenze scolastiche e gli uffici provinciali. La piattaforma su tutela del patrimonio culturale e produzione culturale si occupa del coordinamento di iniziative e studi esistenti nell’ambito dell’Euregio, dall’artigianato nelle sue varie forme ai monumenti importanti dal punto di vista storico-artistico e fungerà da interfaccia tra la Facoltà di Design e arti e gli uffici provinciali competenti. La piattaforma potrà anche essere ampliata su tematiche come storia regionale e ricerca storica. La piattaforma sulla difesa delle piante si occuperà del mantenimento della frutticoltura e viticoltura in Alto Adige, dei legami con l’ambiente e del verde pubblico, creando sinergie tra la Facoltà di Scienze e tecnologie e centro Laimburg.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136