QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Bilancio/2 L’attività della Polizia di Sondrio tra città, montagne e confine: 27 persone arrestate e 3 mila contravvenzioni

sabato, 10 maggio 2014

Sondrio – La festa della Polizia di Stato, in occasione del 162^ anniversario di Fondazione, si è svolto oggi nella sede del Bim a Sondrio.

Il questore Girolamo Fabiano ha sottolineato gli interventi più significativi con l’attività dei vari settori della Polizia di Stato in Valtellina e Valchiavenna. I dati si riferiscono al periodo che va da maggio 2013 a tutto aprile 2014 ed evidenziano, leggendoli nel loro insieme, un minor numero complessivo di reati, ma l’aumento evidente dei furti e del sequestro di droga.

Il primo ambito di attività è quello della polizia anticrimine. Nel corso dell’ultimo anno sono state 28 le persone tratte in arresto direttamente (47 l’anno precedente) oltre alle 13 su mandato dell’autorità giudiziaria (sono state 16 nel 2013); sono state 332 le persone denunciate a piede libero rispetto alle 338 dell’anno precedente. Negli ultimo 12 mesi sono stati complessivamente 507 gli “eventi delittuosi”, quasi due al giorno in media (rispetto ai 533 del periodo precedente). L’unica voce in sensibile aumento (249 contro 227) è quella che riguarda i furti (con i furti nelle abitazioni che sono passati da 56 a 80 e i furti con destrezza che sono raddoppiati). Sempre alti i danneggiamenti (74 contro 81) mentre crescono le frodi informatiche (21 contro 16).

Dati significativi sul fronte delle misure di prevenzione: 58 (contro 20 dei 12 mesi precedenti), gli avvisi orali; ben 73 (contro i 9) i provvedimenti di rimpatrio con foglio di via; 7 (contro2) i divieti di accesso a manifestazioni sportive (i famosi “daspo”); ridotti ad un terzo (4 contro 12) gli ammonimenti per stalking.
Sul fronte dell’attività antidroga altri dati significativi. A fronte della diminuzione degli arresti (9 contro 19) e dello stesso numero (sei) di persone denunciate in stato di libertà, negli ultimi 12 mesi ci sono stati 25 provvedimenti di obbligo di dimora per altrettante persone ed altre 5 con obbligo di firma (nessuna nel periodo precedente).
Triplicata la quantità di sostanze stupefacenti sequestrata: 2.332 grammi contro 751 dei 12 mesi precedenti. Spicca il sequestro di 2.150 grammi di Marijuana (contro 77 grammi del periodo precedente).
Sono state 10.696 (contro 13.161) le persone identificate; 5.202 (contro 9.392) i veicoli controllati; 1.825 (contro 1.256) le richieste di intervento inoltrate al 113; 1.832 (contro 1.794) gli interventi di soccorso sulle piste da sci; 373 (contro 216) le violazioni amministrative registrate.
Per quanto riguarda la polizia amministrativa da segnalare i 4.304 passaporti rilasciati o rinnovati contro i 3.372 dei dodici mesi precedenti; sono poi triplicate (6mila contro 2mila) le somme delle contravvenzioni.
I cittadini extracomunitari presenti in provncia di Sondrio alla fine di aprile del 2014 erano 7.507 (7.530 un anno prima); nel corso degli ultimi 12 mesi la Polizia ha rilasciato o rinnovato 2.183 permessi di soggiorno (contro 2.526), ha espulso 19 persone (16 extracomunitari) ed ha accompagnato 4 persone alla frontiera.
Sono stati snocciolati anche i dati dell’attività della Polizia Ferroviaria, Polizia di Frontiera, Polizia Postale e delle Telecomunicazioni, Polizia Scientifica e i dati dei sopralluoghi giudiziari; ma anche quelli della Polizia Stradale (oltre tremila contravvenzioni e quasi 150 mila euro di contravvenzioni).

Il questore Girolamo Fabiano ha ringraziato al termine dell’incontro di stamani tutte le forze di Polizia, in particolare un agente della Volante che ha salvato  dall’incendio di una casa, i 50 inquilini, tra cui sei bambini.

Nella fase finale della cerimonia ci sono stati ricompense al personale di Polizia di Stato. Promozione per merito straordinario al sovrintendente Gaspare Aiello, encomi solenni agli Assistenti Capo Michele Massaro e Matteo Longoni, encomio all’assistente capo Matteo Longoni e lode all’assistente Walter Micheletti, ai commissario Remo Cestola, encomio solenne al vice questore aggiunto Carlo Bertelli, all’ispettore Andrea Margolfo e agli assistenti Ruben Ambrosini, Marco Della Maddalena e Sandro Zubiani,  Leonardo Roffinoloe, Stefano Di Martino, Mauro Verga, Mirco Remigio meraviglia, Loris Libera, Maurizio Nobili, Massimiliano Dario e Matteo Cabassi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136