QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Bando per la gestione dell’aeroporto Caproni di Trento

lunedì, 17 febbraio 2014

Trento – Pubblicato il bando che scade il 28 marzo  per la gestione dell’hotel presso l’aeroporto. La società Aeroporto Caproni ha pubblicato il bando di gara per l’affidamento della gestione ventennale (salve restando clausole per il recesso anticipato) dell’Aerhotel Caproni, comprensiva delle attrezzature contenute nei locali. Il canone annuo stabilito in 40 mila euro consentirà all’aggiudicatario di disporre della struttura che, oltre alla sala ristorazione, consta anche di venti camere d’albergo. I lavori di manutenzione necessari per l’apertura (da due anni l’hotel non era più attivo) sono stati definiti in parziale scomputo del canone annuo. Obiettivo della società a capitale interamente pubblico, e della Provincia che detiene il 79% del capitale, resta quello di offrire Trento aeroporto Caproni 1un ulteriore servizio a beneficio del compendio aeronautico di Mattarello che, oltre alla Caproni ed alle funzioni di protezione civile, conta anche il Museo dell’Aeronautica e diverse attività produttive del comparto aereo.

LE MODALITA’

Con una deliberazione del 7 maggio 2010 la Giunta provinciale aveva infatti disposto l’affidamento diretto alla società Aeroporto G. Caproni S.p.A. dei servizi di gestione aeroportuale ed aeronautica in provincia di Trento, e di tutte le piazzole di emergenza dell’elisoccorso (dopo l’apertura anche notturna delle stesse, la società ha potenziato l’organico dei controllori di volo necessari a presidiare il decollo ed atterraggio degli elicotteri del 118) e concesso l’area (demanio provinciale) che si estende per circa 230.000 mq (pista e pertinenze), e che si integra con le realità di proprietà societaria.

Sede privilegiata presso il compendio è naturalmente quella del Servizio Antincendi e Protezione Civile – Nucleo Elicotteri provinciale, ma altra vocazione, culturale, deriva dalla presenza del Museo provinciale dell’Aeronautica Gianni Caproni. Sul resto del compendio sono solo 4 le imprese “produttive”:

-Aviotecnica (officina manutenzione velivoli aeronautici e ultraleggeri);
-Lagorair S.r.l. (lavoro aereo e trasporto passeggeri con elicottero);
-ItalFly (opera tuttora nel settore del taxi aereo con un velivolo bireattore executive Beechjet 400).
-Helicopters Italia (attività di assistenza e manutenzione è dedicata agli elicotteri prodotti da Eurocopter e ai motori prodotti da Turbomeca).

Sono poi insediati nel compendio attività non profit dedite alla formazione per il volo sportivo:

-Trento Flying Club (club Volo Ultraleggero);
-CUS – Volo a vela Trento (sezione volo a vela);
-AirLatemar – Flying Club (formazione aeronautica).

A queste si aggiunge la Scuola di Volo VDS/ULM Aeroporto Caproni della società (corsi base di pilotaggio e di navigazione a vista su apparecchi per volo da diporto o sportivo a motore).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136