QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Maloja e Autobrennero, attrezzatura invernale per gli automezzi: al via l’obbligo di pneumatici invernali o catene

martedì, 15 novembre 2016

Bolzano – Da oggi, 15 novembre vi è l’obbligo di pneumatici invernali o catene sull’Autobrennero, sulle provinciali in caso di neve e/o formazione di ghiaccio sulla strada.

Dotare il proprio automezzo di penumatici da neve e disporre di catene è imprescindibile, come fa presente l’assessore provinciale Florian Mussner, e costituisce un contributo alla propria sicurezza e alla sicurezza sulle strade altoatesine.

Il lasso temporale per il cambio pneumatici è quasi concluso. L’Ufficio motorizzazione della Provincia ricorda chel sulle strade provinciale altoatesine sussiste un obbligo “situativo”, ovvero in caso di neve e/o formazione di ghiaccio sulla strada gli automezzi devono essere dotati di attrezzatura omologata, o pneumatici da neve o catene.

Sull’autostrada del Brennero, invece, l’obbligo dell’uso di pneumatici invernali o catene a bordo vale in ogni condizione meteo dal 15 novembre al 15 aprile. In caso di corsie innevate o ghiacciate, le catene devono essere montate.

Come spiega Philipp Sicher, direttore della Ripartizione Servizio Strade della Provincia, i pneumatici da neve grazie alla mescola della gomma di cui si compongono offrono maggiore aderenza e stabilità a temperature basse, garantendo una frenata in minor spazio.

LE ALTRE STRADE
Per tutti i veicoli a motore, gli obblighi di catene a bordo o di utilizzo di pneumatici invernali (da neve) su alcuni tratti della rete stradale della Lombardia, maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale. In particolare:

Per una sufficiente aderenza su strada innevata sarebbe consigliabile avere pneumatici con non più di 4 anni di vita ed una profondità del battistrada minima di 4 mm, come spiega Sicher.

-        dal 15 novembre 2016 al 30 aprile 2017 l’obbligo sarà in vigore sulla statale 301 “del Foscagno” dal km 0,000 (Bormio) al km 36,939 (Livigno).

-        dal 15 novembre 2016 al 15 aprile 2017 l’obbligo sarà in vigore dal km 0,000 (Tirano) al km 1,700 (confine di Stato) della strada statale 38 dir A “Dello Stelvio”, dal km 0,900 (trivio del Fuentes) al km 106,500 (Bagni Vecchi) della statale  38 “dello Stelvio”, dal km 0,000 (Chiavenna) al km 10,000 (confine di Stato) della statale 37 “del Maloja”, dal km 96,700 (trivio del Fuentes) al km 149,560 (confine di Stato) della statale 36 “del Lago di Como e dello Spluga”; dal km 0,000 (Lecco) al km 9,015 (Ballabio) della strada statale 36Racc “Raccordo Lecco-Valsassina”, dal km 53,850 (Varese) al km 72,116 (confine di Stato) della statale 233 “Varesina”, dal km 2,918 (Induno Olona) al km 12,862 (Porto Ceresio) della statale 344 “di Porto Ceresio”, dal km 0,000 (ponte di Vedano) al km 8,810 (innesto SS233) della statale 712 “tangenziale Est di Varese”, dal km 3,450 (Varese) al km 10,000 (Gavirate) della statale 394 “del Verbano Orientale” e dal Km 0,000 al Km 9,301 della statale 38var “Variante di Morbegno”.

L’obbligo sarà segnalato tramite apposita segnaletica verticale e avrà validità, anche al di fuori dei periodi indicati, con il verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Le relative ordinanze sono emanate nel rispetto delle vigenti norme che disciplinano la circolazione stradale (Codice della Strada).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136