QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Astrid Wiest nuova coordinatrice del Servizio donna

sabato, 6 agosto 2016

Bolzano – Da luglio Astrid Wiest è la nuova coordinatrice del Servizio donna. Succede a Ulrike Sanin che per oltre 5 anni ha coordinato le attività dell’ufficio.Astrid Wiest (al centro) con l'assessora Martha Stocker e la presidente della Commissione pari opportuità, Ulrike Oberhammer

Astrid Wiest, 33 anni di Prissiano, è la nuova coordinatrice del Servizio donna in Alto Adige. Dopo la laurea in germanistica, Astrid Wiest, si è trasferita ad Innsbruck dove ha lavorato come insegnante di lingue e contemporaneamente ha conseguito la laurea in giurisprudenza.

Dopo soggiorni di studio all’Università di Perugia, all’Istituto austriaco di Varsavia e presso l’ufficio cultura dell’Ambasciata dell’Austria a Washington D.C. è tornata in Alto Adige. Per due anni ha lavorato come praticante avvocato e quindi per l’Ufficio cultura tedesca e la Ripartizione diritto allo studio.

La presidente della Commissione provinciale, Ulrike Oberhammer, in merito alla nuova nomina ha dichiarato “Astrid Wiest ha dimostrato che le tematiche femminili le stanno a cuore, sono convinta che darà nuovi impulsi alle nostre attività e che lavorerà con entusiasmo alla realizzazione delle iniziative già in programma per l’autunno, per le quali la coordinatrice uscente Ulrike Sanin e la sua squadra hanno svolto un lavoro prezioso. Colgo l’occasione per ringraziare vivamente Sanin per il suo impegno per le donne in Alto Adige, con i migliori auguri per suo il futuro”.

Analoghi auspici sono stati espressi da parte dell’assessora provinciale competente, Martha Stocker.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136