QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Arrampicata sportiva nel Garda Trentino: “The home of climbing”, protagonista con il Tour di Ondra

sabato, 16 aprile 2016

Riva del Garda – È iniziato con un grande successo il rapporto tra Ingarda e Adam Ondra, il giovane fenomeno del climbing diventato testimonial del Garda Trentino. Le quattro serate organizzate in Svizzera e Germania in altrettante famose palestre per l’arrampicata sportiva indoor sono state letteralmente prese d’assalto dagli appassionati. Nella foto (Vitesse) Adam Ondra, testimonial di Garda Trentino, in azione durante il tour promozionale di 4 tappe in Svizzera e Germania.adam ondra arrampicata palestra

Ondra e il Garda Trentino sono stati i protagonisti assoluti dei quattro appuntamenti, sempre al centro dello show: Ondra ha dato spettacolo arrampicando su 4 vie classificate 8c tracciate per lui dal famoso Christian Bindhammer, lasciando ogni giorno il pubblico letteralmente a bocca aperta. Il campione ha poi risposto a tutte le domande degli appassionati, illustrando anche il progetto di tracciare nuove vie nel Garda Trentino: “Penso a un grado 9c - ha detto Ondra - un livello di difficoltà fino ad oggi mai superato”. Per il ceco tanti applausi, ricambiati dalla firma di autografi, in un vero e proprio bagno di folla.

Un affascinante video ha ripercorso le tappe della carriera di questo talento assoluto dell’arrampicata sportiva nelle sue specialità “lead” e “boulder”. Il filmato conteneva una sezione di circa 10 minuti  con immagini del territorio del Garda Trentino, ed è stato molto apprezzato dal pubblico, così come grande successo ha riscosso il concorso abbinato a questo tour all’estero. Nelle quattro serate sono stati estratti otto vincitori che trascorreranno un week end nel Garda Trentino insieme ad Adam Ondra, programmato dal 30 settembre al 2 ottobre 2016. Potranno scalare con il talento ceco e partecipare a un evento straordinario, organizzato proprio per celebrare il connubio fra Ondra e il Garda Trentino: una manifestazione in notturna, aperta al pubblico, che si terrà in una delle aree climbing più suggestive dell’ambito.

Al fianco di Ondra, in questo mini tour c’è stata la presenza costante di Garda Trentino, con la proposta della vasta offerta dedicata all’arrampicata sportiva e a tutte le numerose palestre che i climber trovano in un raggio di meno di 10 chilometri su 13 falesie controllate e manutentate sistematicamente. Dalle Placche di Baone ai Massi di Prabi, dal Policromuro di Massone ai Massi di Gaggiolo di Dro. E poi, ancora, Corno di Bò a Torbole, Piazzole di Arco e la meravigliosa Family di San Martino. In totale quasi 500 vie attrezzate adatte ai climber più esperti, ai bambini, alle famiglie, con livelli di difficoltà crescenti e la possibilità di praticare l’arrampicata in ogni periodo dell’anno.

Ad alcune giornate del tour di Ondra hanno partecipato anche il Presidente di Ingarda Marco Benedetti e la Direttrice Roberta Maraschin, che hanno verificato personalmente il successo dell’operazione e le potenzialità di crescita del climbing nel Garda Trentino.

“Nel panorama delle discipline outdoor che caratterizzano l’offerta del nostro territorio - ha spiegato Marco Benedetti - il climbing ha assunto le dimensioni di un fenomeno di massa, e le presenze di questi giorni nelle palestre lo confermano. La collaborazione con Adam Ondra è dunque un grosso passo in avanti per potenziare le nostre attività promozionali”.

“La collaborazione con Ondra - ha sottolineato Roberta Maraschin - è il coronamento di un percorso iniziato nel 2009 con l’Outdoor Park. Abbiamo lavorato molto sul prodotto, il che consente oggi al Garda Trentino di esprimere una proposta vincente studiata su misura per intercettare le aspettative di un utente sempre più esigente. Con questa operazione siamo andati a incontrare, direttamente a casa loro, i potenziali nuovi climber del Garda Trentino, trasmettendo, grazie a un Ambassador eccezionale e autorevole quale Adam Ondra, la bellezza di scalare su pareti di roccia in un territorio straordinario come il nostro”.

L’iniziativa ha avuto grande risalto anche a livello mediatico: i “Kletterzentrum” dove si sono svolti i quattro eventi hanno diffuso la notizia sui loro canali, in particolare sui social, che hanno proposto resoconti dettagliati delle giornate. Numerosi i giornalisti che hanno raccontato l’evento e molte le interviste con il grande campione pubblicate dai media.

Questa iniziativa si inserisce con successo nella strategia di Ingarda, orientata verso un format che privilegia sempre più azioni mirate su target specifici, esportando un evento che è stato un successo di pubblico e mostrando professionalità e capacità di operare anche all’estero, per promuovere al meglio e in maniera innovativa e accattivante le bellezze di un territorio che non teme confronti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136