Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Aprica, viaggio invernale con foto mozzafiato delle Alpi Orobie nord-est

martedì, 24 gennaio 2017

Aprica – Colpo d’occhio eccezionale e un viaggio inedito invernale nelle Alpi Orobie nord est. Palestra di gioco, oltre alle piste da discesa e fondo, sulle montagne tra la Valtellina e la Valle Camonica ci sono vette e pendii dove praticare scialpinismo e freeride. Oppure semplice trekking, anche d’inverno se la neve è ben stabilizzata ed è ancora relativamente poca.

L’atipica prima parte d’inverno 2016/17 fornisce l’opportunità di salire in alta quota a piedi, con semplici ramponi, per godere di spettacoli naturali comunque magnifici. Nell’inedito viaggio (foto Marco Plona) si ammirano, calcando l’originale punto di vista del Castèl di Pìcol (2680): il Gruppo dell’Adamello col Baitone, Cima Adami, i Corni di Granate, il Caré Alto. Quindi il Gruppo del Bernina, lo Scalino, per proseguire fino al Camino e all’altra parte delle Prealpi bergamasche e bresciane, il lago di Pìcol, lo stesso Castèl di Pìcol, il Borga, il Torsoleto, il Treconfini, il Telènek.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136