QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Anche Rossi presente alla festa dei 150 anni di storia dei Pompieri del Trentino: “Vigili del fuoco motivo di orgoglio”

domenica, 21 settembre 2014

Trento – “Ci sono tanti motivi per essere orgogliosi di essere trentini, uno di questi è la vostra presenza, la vostra storia”: con queste parole il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi si è rivolto ai vigili del fuoco, permanenti e volontari, che gremivano piazza Duomo a Trento per la seconda giornata della manifestazione “Pompieri del Trentino, 150 anni di storia”.

Agli allievi ha detto “Bravi, OLYMPUS DIGITAL CAMERAavete fatto la scelta giusta. Continuate con questo impegno in favore della comunità”. L’assessore provinciale alla protezione civile Tiziano Mellarini ha avuto parole di grande soddisfazione per una realtà che in Trentino coinvolge alcune migliaia di persone, che ha tra i suoi punti di forza la grande carica ideale dei suoi

OLYMPUS DIGITAL CAMERA componenti nonché l’integrazione tra volontari e permanenti e che basa la sua capacità operativa sulla formazione costante, su una organizzazione capillare e su una dotazione di mezzi all’avanguardia.

Una storia, quella dei Vigili del fuoco che, come ha sottolineato il presidente Rossi, rende orgogliosi; assieme ad altri fattori: “come l’ambiente trentino – ha precisato il presidente – presidiato e accudito con attenzione, e come l’operosità della nostra gente e la capacità di mettersi a servizio dei bisogni degli altri”.

Una giornata di sole ha accolto, dopo la Santa Messa in Duomo, la sfilata per le vie del centro di Trento di mezzi storici, dei reparti dei Vigili del fuoco trentini e dei soci dell’Associazione nazionale dei Vigili del Fuoco che tenevano il loro raduno. La sfilata e lo schieramento in piazza hanno reso bene l’idea dell’importanza del mondo pompieristico trentino e di quanto la sua storia sia radicata in quella della comunità. La parata dei mezzi ha reso evidente, soprattutto a chi ha già potuto fare il confronto con le dotazioni attuali, in mostra presso il rione delle “Albere”, di quale sia il progresso tecnologico e operativo che caratterizza l’attività preventiva e di intervento dei Vigili del fuoco. Nella due giorni dedicata ai pompieri, la mattinata di oggi è stata pensata come un momento solenne ma anche come un festa aperta a tutti. E la popolazione, a cui si sono aggiunti anche molti turisti, ha mostrato di gradire, assiepando il quadrilatero di vie interessate e riempiendo piazza Duomo per tutta la durata della cerimonia.

Dal palco hanno portato il loro saluto e il loro ringraziamento anche il sindaco di Trento, Alessandro Andreatta, Nicola Salvati, dell’Associazione dei Vigili del fuoco, Stefano de Vigili, Comandante del Corpo permanente della Provincia autonoma di Trento e Alberto Flaim, presidente della Federazione dei Corpi dei Vigili del fuoco volontari.

Oggi la giornata prosegue presso il quartiere della “Albere” e la zona del Muse che da ieri mattina sono animati dai visitatori della ricca e completa mostra, che raccoglie mezzi, attrezzature, documenti, fotografie, testimonianze e filmati, e da tante famiglie che si sono messe in fila per partecipare a “Pompieropoli”, l’angolo pensato per i più piccoli. C’è tempo fino a questa sera per fare un’immersione totale nel mondo dei pompieri trentini. In programma ci sono anche spettacolari dimostrazioni sui più comuni pericoli domestici e su come affrontarli. Buona e qualificata è stata anche la partecipazione, ieri, al convegno tecnico, dedicato agli specialisti del settore, presso la Facoltà di Lettere.

“Cosa ti è piaciuto in particolare?” domanda una mamma a suo figlio; “Tutto” è la risposta. Questo scambio di battute, raccolto all’uscita del grande prato che, tra il Muse e il Palazzo delle Albere, ospita “Pompieropoli”, riassume bene l’entusiasmo che i più piccoli hanno riservato per il complesso di attrezzature predisposto per fargli simulare prove di abilità pompieristica.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136