QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Alto Adige: premiati quattro progetti di Social Innovacoop 2015

mercoledì, 27 gennaio 2016

Bolzano – Si è svolto questa mattina, presso la Biblioteca dell’Università di Bolzano, l’evento finale di presentazione dei progetti di innovazione della cooperazione sociale Social Innovacoop 2015. Presente l’assessore provinciale Christian Tommasini.tommasini

Sono stati presentati questa mattina, presso la biblioteca della LUB, i quattro progetti che hanno vinto il concorso Social Innovacoop 2015 indetto da Social Innovation South Tyrol con il sostegno ed il patrocinio dell’Ufficio sviluppo della cooperazione diretto da Manuela Paulmichl.

Il concorso, rivolto a studenti e laureati da non oltre dodici mesi di tutte le facoltà della Libera Università di Bolzano, aveva lo scopo di agevolare l’ingesso di giovani laureati nelle cooperative sociali locali, di favorire nuovi strumenti di politiche attive del lavoro, innovare il processo/prodotto nel sistema di offerta dei servizi di welfare erogati oppure, a seconda dei casi, di valorizzazione del patrimonio culturale/ambientale ed infine di creare modelli e reti imprenditoriali competitivi, anche attraverso il superamento del limite della piccolissima dimensione aziendale.

Nel corso della mattinata sono stati presentati dalla responsabile del progetto, Barbara Passarella, i quattro giovani che si sono aggiudicati le borse di studio ed hanno svolto il loro tirocinio e realizzato il loro progetto, per un periodo compreso tra i 3 ed i 6 mesi, presso tre cooperative sociali. Si tratta rispettivamente delle cooperative sociali “Akrat”, “Altridea” e “Lebenswertes Ulten”.

Erika Baffico ha presentato il proprio progetto “Città a tutto mondo” realizzato presso la cooperativa sociale “Akrat” seguito da Raphael Volkmer che ha illustrato il progetto “Nu Volante” anch’esso realizzato presso la “Akrat”. Infine Annachiara Zardini ha illustrato il proprio progetto “Busy Social”, realizzato presso la cooperativa sociale “Altridea”.erica baffico

L’assessore provinciale Christian Tommasini ha espresso la propria soddisfazione per quanto realizzato nell’ambito del concorso Social Innovacoop 2015, definito uno strumento importante per avvicinare le cooperative sociali altoatesine alle facoltà universitarie della Libera Università di Bolzano.

“La cooperazione è uno strumento che ci consente meglio di altri di affrontare il tema dell’innovazione legata all’occupazione ed ai valori cooperativi della solidarietà e dell’economia etica. In questo modo ritengo sia possibile generare lavoro, crescita e sviluppo senza perdere di vista i fondamentali aspetti sociali e relazionali che caratterizzano il mondo della cooperazione” ha sottolineato Tommasini.

Hanno preso parte all’evento anche il presidente di LegaCoopBund, Heini Grandi, i dirigenti dell’Ufficio Sviluppo della Cooperazione della Provincia di Bolzano che ha sostenuto il progetto come propria iniziativa diretta, i responsabili del progetto stesso del Consorzio SIS, Social Innovation South Tyrol, e di LegaCoopBund.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136