QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Alta Valtellina: approvato accordo di programma. Parolo: “Lombardia prima per firma strategia Aree interne”

lunedì, 5 dicembre 2016

Bormio – “Siamo la prima Regione in Italia a chiudere il faticoso percorso previsto dalla ‘Strategia Nazionale Aree Interne’ con la sottoscrizione del primo Accordo Quadro”. Ugo Parolo, sottosegretario alla Presidenza con delega ai Rapporti con il Consiglio regionale, Politiche per la Montagna, Macroregione Alpina (Eusalp), ai Quattro Motori per l’Europa e alla Programmazione negoziata, commenta cosi’ la delibera con la quale la Giparolounta regionale ha approvato, oggi, lo schema di ‘Accordo di Programma Quadro (APQ) Area Interna Alta Valtellina’.

RISORSE PER OLTRE 19 MILIONI
“Con la sottoscrizione dell’Accordo – spiega Parolo – vengono definitivamente messi a disposizione del territorio interessato oltre 19 milioni di euro, che, aggiunti ai quasi 50 milioni finanziati sui medesimi obiettivi nella convenzione con il Fondo Comuni confinanti (sottoscritta lo scorso mese di agosto), daranno la possibilita’ all’Alta Valtellina di rafforzare il suo ruolo di principale comprensorio turistico della montagna lombarda, sviluppando nuove sinergie con il Parco dello Stelvio, qualificando l’offerta, garantendogli una competizione piu’ equa con i concorrenti nazionali ed internazionali”.

PIU’ OFFERTA E PIU’ SERVIZI
“Il Programma di interventi previsto nell’Accordo – continua il sottosegretario – garantira’ una crescita occupazionale, un miglioramento della qualita’ dei servizi per le popolazioni residenti, qualifichera’ l’offerta formativa e favorira’ l’associazionismo tra i comuni coinvolti”.

TERRITORIO INTERESSATO
“Cittadini, istituzioni e imprese dei Comuni di Bormio, Sondalo, Valdidentro, Valdisotto, Valfurva – chiosa Parolo – saranno i diretti beneficiari delle risorse messe a disposizione per lo sviluppo di un territorio come l’Alta Valtellina, che puo’ vantare di una notevole attrattivita’ per la bellezza dei luoghi, ma e’ al contempo soggetto a isolamento geografico, difficolta’ nella viabilita’ e carenza nei servizi”.

PERCORSO LUNGO E CONDIVISO
“L’approvazione dell’ Accordo di Programma Quadro – conclude il sottosegretario – e’ il punto di arrivo di un percorso, intrapreso piu’ di due anni fa, di piena collaborazione e di condivisione diretta con il territorio interessato e con il Comitato tecnico nazionale per le Aree interne”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136