QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Alta formazione professionale: al Cfp Enaip di Villazzano cerimonia per 38 nuovi diplomati

domenica, 8 ottobre 2017

Villazzano – “Cercate di avere sempre un traguardo davanti a voi e non abbiate paura a rischiare”, sono state queste le parole che l’assessore alla coesione territoriale e urbanistica, Carlo Daldoss, ha rivolto ai 38 nuovi diplomati dell’alta formazione professionale, al Cfp Enaip di Villazzano.

ena“La Provincia, con la sua capacità di autogoverno, è vicina a questo tipo di percorso e sostiene l’alta formazione che produce tecnici di qualità – ha commentato Daldoss -. In un territorio come il nostro la qualità è un elemento distintivo e il futuro è sicuramente rappresentato da alcune parole chiave come ambiente, edilizia green, energia. Bisogna investire in termini qualitativi e sostenibili, non solo dal punto di vista economico, ma anche come fattore di coesione del nostro territorio. Voi dovete essere testimoni di queste sensibilità e interpreti attivi e forti nelle nostre comunità, costruire imprese che rappresentino spine dorsali nelle quali non solo si possa appoggiare la nostra economia, ma dove trovi fondamento anche la nostra autonomia”.

Accanto all’assessore provinciale, che ha portato il saluto del presidente Ugo Rossi, vi erano la direttrice dell’Enaip Trentino Maria Cristina Bridi e la neo direttrice del Cfp Paola Coccia.

A evidenziare il rapporto stretto fra Provincia e formazione professionale è stata quindi la direttrice di Enaip, Maria Cristina Bridi: “Si tratta di percorsi che hanno una forte connessione con le specializzazioni che la Provincia ha adottato”. Nel campo della formazione professionale trentina vi è un bassissimo abbandono scolastico e, grazie a un rapporto diretto con il mondo del lavoro, c’è un elevato tasso di occupazione: “Al termine del terzo anno oltre il 60% dei ragazzi prosegue con il quarto anno, ma fra chi rimane oltre il 60% risulta occupato entro tre mesi – ha concluso Bridi -. Fra i ragazzi che concludono il quarto anno, circa 80% trova lavoro entro i tre mesi e in alcuni settori tocchiamo punte di occupati del 100%, dati che sono rimasti invariati anche durante la cristi”.

L’evento si è collocato al termine di un impegnativo percorso formativo biennale, basato sull’alternanza tra l’attività d’aula e di laboratorio, condotta da docenti professionisti e tecnici di settore, con 1300 ore di tirocinio in azienda. Due i percorsi: Tecnico Superiore per l’Energia e l’Ambiente e Tecnico Superiore per l’Edilizia Sostenibile: gli studenti del primo percorso sono stati impegnati in aziende che si occupano di produzione dell’energia, della distribuzione in alta, media e bassa tensione, di servizi di gestione dell’igiene urbana, depurazione, gestione della rete idrica, nonché gestione ecologica dei rifiuti solidi civile e industriali; quelli del secondo hanno svolto esperienze in azienda con l’obiettivo di sviluppare competenze legate alla progettazione, ai sistemi di certificazione degli edifici e alle attività di cantiere.

A fianco dei ragazzi aziende partner altamente qualificate. Come ha ricordato la direttrice del Cfp Paola Coccia, queste aziende, associazioni di categoria ed Enti hanno sottoscritto a fine settembre il nuovo accordo di Partenariato per l’edizione 2018 – 2019. L’apertura della VII Edizione, programmata per il giorno 8 gennaio 2018, riserverà uno spazio importante, non solo ai temi dell’innovazione che ha contraddistinto fin dalla nascita i percorsi di Alta Formazione Professionale, ma anche alle azioni dedicate ai processi di internazionalizzazione mediante soggiorni linguistici all’estero e praticantati in Paesi europei, allo scopo sia di preparare gli studenti al conseguimento delle certificazioni linguistiche che di aprire l’orizzonte dei futuri professionisti verso un contesto europeo. Le iscrizioni alla nuova edizione chiuderanno il 13 ottobre 2017.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136