Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Alessandro Grattarola è il nuovo dirigente della Polizia Stradale di Sondrio

martedì, 20 febbraio 2018

Sondrio – Il Commissario Capo Alessandro Grattarola è il nuovo Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Sondrio; proveniente dalla Questura di Lodi, dove ha gestito per due anni l’ufficio immigrazione. Il nuovo Dirigente è ora pronto a guidare gli agenti della Sezione Polizia Stradale di Sondrio e del dipendente Distaccamento di Mese.

Fra i suoi obiettivi si ha il perseguimento di un adeguato livello di sicurezza stradale attraverso un’attività di repressione delle violazioni che incrementano il tasso di incidentalità, relativamente alle quali, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, si è riscontrato un incremento nell’accertamento delle violazioni.

I DATI
Violazioni accertate nel periodo 01/01/2018 – 20/02/2018:

32 violazioni accertate per superamento dei limiti di velocità; 45 per mancato uso delle cinture di sicurezza; 17 per l’uso del telefonino durante la guida; 16 per  guida in stato di ebbrezza; 1 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; 67 per omessa revisione del veicolo e 34 per veicolo sprovvisto della copertura assicurativa.

Violazioni accertate nel periodo 01/01/2017 – 20/02/2017:

33 violazioni accertate per superamento dei limiti di velocità; 48 per mancato uso delle cinture di sicurezza; 12 per l’uso del telefonino durante la guida; 9 per guida in stato di ebbrezza; 1 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; 21 per omessa revisione del veicolo e 4 per veicolo sprovvisto della copertura assicurativa.

All’attività di prevenzione verrà posta particolare attenzione, disponendo pattuglie in prossimità di tratti di strada,   intersezioni e  curve pericolose che già in passato sono state teatro di incidenti stradali, allo scopo  di infondere prudenza ai conducenti e garantire un senso di tranquillità e sicurezza.

Sarà curato in modo particolare il rapporto di collaborazione con la Questura, le altre forze dell’ordine e con le istituzioni locali, attraverso un efficace coordinamento della Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo.

Continuerà  la collaborazione con gli istituti scolastici, allo scopo di formare gli automobilisti consapevoli del domani, attivando programmi di istruzione e di educazione stradale  quali il progetto “Icaro” (promosso dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università “La Sapienza” di Roma, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Moige (Movimento Italiano Genitori), la Fondazione ANIA per la sicurezza stradale, la Federazione Ciclistica Italiana, la società SINA del gruppo autostradale ASTM-SIAS e il gruppo Autostrade del Brennero) e il progetto “Educazione alla legalità per i giovani delle scuole medie superiori”  promossa  dalla Prefettura di Sondrio – Ufficio Territoriale del Governo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136