QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Al varesino Fernando Colazzo il torneo IPO 21 da record al Casinò Campione d’Italia

mercoledì, 8 giugno 2016

Campione d’Italia – Alla fine restano da contare i primati. Perché l’edizione numero 21 dell’Italian Poker Open (IPO) che si è conclusa domenica scorsa ne ha registrati, tagliando inoltre lo storico traguardo degli 11 milioni di euro complessivamente erogati in tutti i Main Event dal 2012.Fernado Colazzo vincitore ipo 21

Prima però bisogna tributare gli onori al varesino Fernando Colazzo, che ha tenuto testa a circa 2.300 giocatori assicurandosi 215 mila euro del milione 115 mila di un montepremi evidentemente cospicuo, che ha infatti consentito di premiare 180 posizioni. E se l’IPO mostra una perenne attualità tanto tra i professionisti quanto tra gli amatori, soltanto la capacità del Casinò Campione d’Italia poteva reggere l’urto di una simile massa, confermandosi naturale polo del torneo. Lo ribadisce lo stesso Colazzo: “Tornerò a Campione d’Italia per i prossimi tornei e per le Wsop Circuit di settembre”  dice con aperta soddisfazione alla fine di un IPO che “è stato durissimo e difficilissimo”, tanto che la vittoria è “la più importante della mia carriera”.

Quanto ai primati, 2.300 iscrizioni in soli due giorni non hanno precedenti nella storia dell’IPO e il Campione Poker Team coordinato da Andrea Bettelli. ha perciò attrezzato adeguate sale al primo e al quarto piano, in aggiunta al grande Salone delle feste, luogo deputato per il torneo: il Casinò, insomma, è risultato accogliente nonostante un afflusso straordinario, perché, complice il poker, gli ingressi, tra giovedì e domenica, sono stati complessivamente quasi 15 mila


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136