QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Al Cardinal Dziwisz la cittadinanza onoraria di Tesero

mercoledì, 18 settembre 2013

Tesero - Sabato 21 settembre alle 18 in Municipio e poi alle 21 al Teatro comunale, cerimonia di conferimento di cittadino onorario di Tesero del Cardinal Stanislaw Dziwiszci. Saranno presenti anche il presidente, l’assessore all’urbanistica, enti locali, lavori pubblici e personale e l’assessore al turismo della Provincia autonoma. La decisione del Consiglio comunale del paese della Val di Fiemme di conferire la cittadinanza onoraria all’Arcivescovo di Cracovia è motivata dal particolare legame fra la comunità di Tesero e Monsignor Dziwisz. Il 17 luglio del 1988, in occasione del terzo anniversario della catastrofe di Stava, il Cardinal Dziwisz giunse a Tesero al seguito di Sua Santità Giovanni Paolo II. Il Cardinale di Santa Romana Chiesa, Presbitero di Santa Maria del Popolo era, infatti, il segretario particolare di Papa Wojtyla. Il legame con Tesero e l’Associazione Amici del Presepio si è poi consolidato nel 2008 quando, nel Santuario della Divina Misericordia di Lagiewniki, il Trentino e- in particolare -Tesero, ha esposto i presepi artistici più belli. In quell’occasione il Cardinal Dziwisz ha presieduto una toccante Celebrazione eucaristica per i numerosi pellegrini provenienti dal Trentino.Portrait_Dziwisz_Stanislaw

Quest’anno è il 25° anniversario della tragedia di Stava: il Comune di Tesero, la Parrocchia e, in particolare, la Fondazione Stava 1985 Onlus e l’Associazione 19 luglio Val di Stava hanno voluto celebrare il ricordo delle vittime facendo memoria della visita di Papa Giovanni Paolo II il 17 luglio 1988. Tutti i familiari e i presenti alle celebrazioni di quel giorno non possono dimenticare lo struggente gesto di Papa Wojtyla, in preghiera, inginocchiato davanti al monumento delle vittime aggrappato alla croce.
L’Amministrazione di Tesero ha deciso di conferire la cittadinanza onoraria al Cardinal Stanislaw Dziwisz anche perché il monito “Mai più la guerra” possa essere rafforzato ulteriormente dopo la testimonianza simbolica dell’esposizione della Natività in grandezza naturale a Roma-Città del Vativcano, a Cracovia, Assisi, Istambul, Gerusalemme e Betlemme. L’Arcivescovo di Cracovia “merita la riconoscenza e gratitudine della nostra comunità”. Due gli appuntamenti in programma sabato 21 settembre: alle 18.00 nella Sala consiliare del Municipio, alle 21.00 al Teatro Comunale di Tesero


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136