QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Agfa Manerbio, intesa siglata con la Polis dell’imprenditore italo-armeno Hrand Aladjian

mercoledì, 16 luglio 2014

Manerbio – Siglata intesa fra l’Agfa e la Polis , per l’acquisito del sito produttivo di Manerbio. Nel merito è intervenuto il vice capogruppo della Lega Nord in Regione Lombardia, Fabio Rolfi.riva-del-garda-foto-aeree-008

“Con l’accordo odierno possiamo dire che la vicenda Agfa ha avuto un epilogo molto positivo – spiega Fabio Rolfi – al quale si è potuti arrivare anche grazie all’opera di mediazione che da un anno a questa parte Regione Lombardia ha messo in campo. Con questa intesa si garantisce un futuro al sito produttivo di Manerbio, ma soprattutto si è riusciti a tutelare i 35 dipendenti e le loro famiglie, scongiurando il rischio di disoccupazione e valorizzando ulteriormente una realtà leader come quella di Polis. È bene ribadire – prosegue l’esponente bresciano del Carroccio – che questo risultato è stato possibile solo grazie a un lavoro di squadra estremamente costruttivo al quale hanno partecipato con impegno e voglia di ripartire i lavoratori, il management aziendale e le istituzioni lombarde.

Come primo consigliere regionale lombardo a essermi interessato della vicenda, non posso non esprimere grande soddisfazione per il traguardo raggiunto. Questa intesa costituisce di fatto un’ottima notizia in un quadro economico generale che resta certamente non facile per le aziende della bassa bresciana. Per questa ragione – conclude Fabio Rolfi – ritengo che le istituzioni regionali debbano proseguire su questa strada, applicando il medesimo metodo di lavoro anche ad altre realtà produttive, la cui perdita impoverirebbe notevolmente il nostro territorio.”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136