QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Adunata alpina 2018, ora è ufficiale: si terrà a Trento

lunedì, 30 maggio 2016

Trento- L’adunata degli Alpini del 2018 si terrà a Trento. Ora è certo, la comunicazione è arrivata all’Assemblea dei Delegati dell’Associazione Nazionale Alpini, che si è svolta a Milano.

assemblea delegati Milano1

La Sezione di Trento è rientrata a casa dall’assemblea – dove aveva partecipato con i suoi vertici – con un grande risultato: la certezza che sarà chiamata ad organizzare l’Adunata Nazionale degli Alpini edizione numero 91, quella del 2018 appunto.

L’idea di chiedere di ospitare nuovamente l’Adunata Nazionale a Trento, dopo l’ultima in ordine di tempo – ovvero quella del 1987 – era nata nei vertici della Sezione di Trento già oltre dieci anni fa, quando furono battuti sulla scelta nel Raggruppamento Triveneto sull’Adunata del 2008, andata in quell’occasione a Bassano del Grappa.

Così da allora le Penne Nere trentine sono partite con un lungo lavoro di avvicinamento alla richiesta, culminato con l’Assemblea dei Delegati di Milano, dove il Presidente Nazionale Sebastiano Favero (fra l’altro riconfermato per altri tre anni) nella sua lunga relazione ha pubblicamente comunicato che Trento è rimasta l’unica candidata per il 2018.

Si aveva avuto già nei mesi scorsi il sentore della cosa, quando dalle riunioni dei quattro raggruppamenti nazionali non erano usciti altri nomi candidati oltre a quello della Sezione di Trento, ma oggi c’è stata la sottolineatura, la certezza che ora dovrà solo essere ratificata nel Consiglio Nazionale di Settembre.

«Per noi è una grande soddisfazione – ha dichiarato il Presidente di Trento, Maurizio Pinamonti – il coronamento di un sogno. Siamo certi che Trento 2018 sarà una grande festa di popolo, proprio come fu a Bolzano nel 2012. Nei prossimi giorni abbozzeremo il Comitato Organizzatore per poter preparare al meglio questo grosso impegno, che richiamerà in Trentino circa 500 mila persone e che avrà una ricaduta enorme anche sulla nostra economia».

Soddisfazione quindi nell’ambiente Alpino di Trento, per la scelta fatta dall’Associazione Nazionale Alpini. Infatti, non presentando nessuna altra candidatura, le Sezioni italiane hanno voluto dimostrare il pieno appoggio alla candidatura di Trento (per altro negli ultimi anni sono generalmente state almeno due le candidate all’organizzazione dell’Adunata Nazionale, salvo in alcuni casi del tutto eccezionali come è stato per Trento).

Dall’Assemblea dei Delegati di Milano non è arrivata solo la conferma dell’Adunata 2018. Infatti vi è stato il cambio del Consigliere Nazionale di riferimento per le Sezioni di Trento e Bolzano. All’avvocato Roberto Bertuol, che era in scadenza dopo i sei anni nei quali ha svolto al meglio il suo  impegno, ricoprendo fra l’altro la carica di responsabile nazionale della Commissione Giovani, è succeduto l’avvocato Mauro Bondi, forte di una storia Alpina invidiabile e pronto a mettersi in gioco per rappresentare le numerosissime Penne Nere della nostra regione. Da domani dunque con rassicurata soddisfazione gli Alpini di Trento avranno da lavorare in vista dell’importante traguardo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136