Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Accordo sulla viabilità tra Provincia di Brescia, Comuni di Azzano Mella e Mairano

giovedì, 12 luglio 2018

Brescia – Via libera all’accordo di programma tra la Provincia di Brescia, il Comune di Azzano Mella e il Comune di Mairano per l’adeguamento della Sp21. La Provincia di Brescia (nella foto sotto il presidente della Provincia di Brescia, Pierluigi Mottinelli) sta portando avanti da tempo azioni volte all’individuazione e all’eliminazione, sulla propria rete stradale, di situazioni di particolare criticità, con l’obiettivo di ottenere un miglioramento della sicurezza della circolazione, soprattutto attraverso interventi di riqualificazione e sviluppo delle infrastrutture, tenuto conto dei fenomeni di incidentalità e di congestione del traffico. Tali azioni sono in sintonia ed anzi pienamente rispondenti agli indirizzi del Piano della Viabilità della Provincia di Brescia, strumento di pianificazione che pone quale obiettivo primario di sviluppo l’ecosostenibilità delle scelte in materia di viabilità.

mottinelli

In quest’ambito la Provincia di Brescia, Casa dei Comuni, ha deciso di intervenire l’adeguamento della Sp21 “Bagnolo Mella-Travagliato” e la realizzazione di una nuova pista ciclopedonale di collegamento tra l’abitato di Pievedizio e la Sp IX “Quinzanese”, in comune di Azzano Mella, località Niga. Il costo dell’intervento ammonta a 685mila euro, di cui 300 mila a carico della Provincia.

Queste sono in sintonia ed anzi pienamente rispondenti agli indirizzi del Piano della viabilità della Provincia di Brescia, strumento di pianificazione che pone quale obiettivo primario di sviluppo l’ecosostenibilità delle scelte in materia di viabilità.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136