QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

A Vinitaly la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino presenta “Viaggi di gusto”

venerdì, 8 aprile 2016

Trento – Sempre più turisti considerano l’enogastronomia, insieme alla cultura, la principale motivazione del viaggio in Italia e spesso la spesa per cibo e bevande supera quella investita nell’alloggio. Anche il tradizionale souvenir è stato scalzato dall’acquisto del prodotto tipico alimentare.Viaggi di Gusto paesaggio vini trentino

Questo il contesto di riferimento in cui ha preso forma “Viaggi di Gusto“, il progetto della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino orientato a proporre un’offerta turistica enogastronomica completa che, attraverso una serie di itinerari che si snodano tra città di Trento, Vallagarina, Valle dei Laghi, Piana Rotaliana e Val di Cembra, sia in grado di raccontare i vari territori e le loro peculiarità enogastronomiche, partendo dalla considerazione che vino e cibo siano straordinari comunicatori culturali, in grado di veicolare tradizioni e tipicità.

Un’iniziativa per wine&food lovers, ma anche per semplici appassionati e amanti del buon bere e del buon mangiare, che verrà presentata ufficialmente in occasione del Vinitaly, attraverso la distribuzione delle brochure presso lo spazio espositivo della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, all’interno del Padiglione 3.

Quattro i percorsi attualmente disponibili:

  • Vini, natura e cultura, 3 intense giornate per conoscere i paesaggi, i luoghi e le produzioni enologiche del Trentino in un ideale percorso che parte da Vallagarina e Valle dei Laghi, alla scoperta di Marzemino, Nosiola e Vino Santo, passa dalla città di Trento, per una giornata dedicata al Trentodoc, e si conclude tra Val di Cembra e Piana Rotaliana, per celebrare Müller Thurgau e Teroldego Rotaliano;

  • Un sorso di Trentino5 giorni dedicati ai 5 vini testimonial del territorio: il primo giorno sono protagonisti Vallagarina e Marzemino, il secondo città e collina di Trento e Trentodoc, il terzo Piana Rotaliana e Teroldego Rotaliano, il quarto Val di Cembra e Müller Thurgau e il quinto Valle dei Laghi e Nosiola e Vino Santo;

  • Alambicchi e castelli3 giorni tra ville e castelli degustando le grappe del Trentino che prevede una prima giornata tra Trento e Santa Massenza, alla scoperta della Grappa di Chardonnay, di Nosiola e di Vino Santo, prosegue tra Piana Rotaliana e Val di Cembra, con la Grappa di Teroldego e Müller Thurgau e si conclude con Val di Ledro e Vallagarina, con liquori e Grappa di Marzemino;

  • Garda & Dolomiti taste6 giorni dedicati alla scoperta dei più preziosi giacimenti gastronomici del territorio, passando dalle eccellenze del lago a quelle della montagna: Lago di Garda, Valle dei Laghi e Valle del Chiese, per una giornata dedicata a olio di oliva, trote e salmerini; Bleggio e Val Rendena, per un focus su Ciuìga e Spressa delle Giudicarie; Piana Rotaliana e Valsugana, alla scoperta dell’asparago bianco di Zambana e dei piccoli frutti; Valsugana e Lagorai, per degustare i formaggi di malga e scoprire il mais spin Caldonazzo; Trento e Alpe Cimbra, tra Trentodoc, miele e formaggio Vezzena; e infine Val di Gresta, con patate di montagna, sedano rapa e altri ortaggi bio

Ogni itinerario è valido tutto l’anno, con i necessari adattamenti a seconda delle differenti stagionalità che caratterizzano le produzioni. È inoltre completamentepersonalizzabile a seconda delle specifiche esigenze del turista, al fine di offrire una proposta “sartoriale” che possa soddisfare ogni tipo di utenza: dalle coppie alle famiglie fino ai gruppi più ampi.

La nostra volontà - commenta Francesco Antoniolli, Presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino - è stata quella di creare un’offerta ‘sovraterritoriale’ che fosse il più possibile rappresentativa di tutte le eccellenze del nostro territorio al fine di consentire ai visitatori una esperienza enogastronomica trentina a 360° gradi che fino ad oggi non c’era e il Vinitaly, che ogni anno attira migliaia di eno appassionati, ci è sembrato il contenitore ideale per presentarlo“.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136