QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

A Cracovia in bici nel ricordo di Alessandro e Stefano, don Laghi: “Esperienza di fede”

domenica, 24 luglio 2016

Valle dei Laghi – Il gruppo di ragazzi di Sant’Orsola è stata salutata da Don Daniele Laghi alla partenza. Fanno parte degli oltre 600 giovani trentini che parteciperanno alla XXXI Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia, in Polonia. Cracovia, i giovani trentini alloggeranno nella parrocchia del Sacro Cuore, considerata punto nevralgico, per la sua posizione strategica tra i due santuari dedicati al Papa polacco. E in questi giorni con la Giornata Mondiale della Gioventù tante le esperienze. Una su tutte quelle che ha visto un gruppo di ciclisti partire da Cassano Magnano a Cracovia, con la partenza benedetta da don Daniele Laghi.

Ragazzi trentini a Cracovia

IL RICORDO DI ALE & STE

La GMG è un’occasione dove i giovani possono riscoprire che la fede è giovane, è gioia, è speranza, è voglia di mettersi in gioco, è divertimento.

In bicicletta da Cassano Magnago a Cracovia. Mauro, Roberto, Simone, Andrea, Luigi, Riccardo, Kevin, Marco, Roberto, Matteo, Giona, Matteo e Luca: tredici ragazzi che hanno indossato la maglietta “In viaggio…sulla loro scia”, raggiungendo dalla località del Varesotto la città di Cracovia.

Il ciclopellegrinaggio ha visto la presenza alla partenza del sacerdote trentino, don Daniele Laghi, appassionato di ciclismo (segue ogni anno qualche tappa del Giro d’Italia e Tour de France)  che ha salutato i ragazzi e incontrato le famiglie di Alessandro Giani e Stefano Pietrobon (nella foto di apertura) , 18 e 19 anni, due giovani morti a distanza di pochi mesi in incidenti stradali.ste& ale GMG

Don Daniele Laghi ha espresso la sua solidarietà e vicinanza nella preghiera ad Alessandro e Stefano e alla rispettive famiglie. I 13 ragazzi hanno percorso i 1300 chilometri che separano Cassano Magnago a Cracovia in otto giorni e ora seguiranno le Giornate Mondiali della Gioventù. “E’ una stupenda esperienza – commenta don Laghi – che lega il ciclismo, la fede e il ricordo dei due giovani”.

Oggi nella chiesa di San Giovani Paolo II il gruppo dei 13 ciclisti (nella foto sopra) ha incontrato e partecipato alla Messa del cardinal Stanislaw Dziwisz.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136