QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Bormio dice addio alla Coppa del Mondo di discesa libera

giovedì, 25 settembre 2014

Bormio – Addio Coppa del Mondo. La società che gestisce gli impianti di Bormio, ha comunicato la rinuncia alla Discesa di Coppa del Mondo, tradizionalmente ospitata sulla Pista “Stelvio”, nel periodo compreso fra Natale e Capodanno, e lamenta le insistenze della FISI per modificare tale decisione.

La rinuncia, motivata dagli alti costi e soprattutto dall’impatto negativo con la clientela del periodo natalizio, era già stata ufficializzata. Infatti la Sib comunica che “nei giorni scorsi le è pervenuta dalla Federazione Italiana Sport Invernali la richiesta di mantenere a Bormio, nel periodsci alpino FedericoModica  universiadeo natalizio, l’ospitalità della discesa libera di Coppa del Mondo di Sci Alpino. Oltre a tale richiesta, la società è, da giorni, anche in persona dei propri esponenti, oggetto di sollecitazioni e pressioni per rivedere la propria motivata decisione di rinuncia peraltro comunicata a FISI il 25 novembre 2013 e confermata con ulteriore comunicazione l’8 marzo 2014.”

LA CONTESA  

Il contendere è sulla presunta indisponibilità della stessa FISI a valutare soluzioni alternative: “E’ con rammarico – si legge nel comunicato – che si constata come FISI non abbia tenuto in alcun modo conto della disponibilità della società per date diverse dal periodo natalizio e come non si siano volute affrontare la problematiche dei costi connessi all’organizzazione dell’evento. Non resta pertanto che confermare la rinuncia della società ad ospitare l’evento nelle date e con le modalità prospettate da FISI ribadendo ancora una volta la propria disponibilità per periodi alternativi a quello natalizio (26/12 – 8/1)”.

LA FISI

Ora si attende la contro proposta della Fisi e il rischio è che Bormio perda definitivamente la Coppa del Mondo di discesa libera che rappresentava un appuntamento tradizionale per il circo bianco in Alta Valtellina. La Sib ha in più occasioni evidenziato l’impatto negativo della Coppa del Mondo sul turismo nel periodo natalizio.

LE REAZIONI

I commenti sulla vicenda si sprecano. “La Lombardia non può permettersi di perdere la Coppa del Mondo di sci a Bormio”, sostiene l’assessore regionale allo Sport, Antonio Rossi, sulla mancata disponibilità di Bormio di ospitare la discesa libera maschile sulla pista Stelvio. “Il forfait di Bormio – afferma  l’assessore Antonio Rossi – consentirebbe alla Federazione Internazionale dello Sci di destinare la tappa della Coppa del Mondo di Bormio ad altre Nazioni e sarebbe un danno per l’immagine sportiva della Lombardia e della Valtellina che, grazie alla gara di Bormio, ha sempre avuto visibilità internazionale e un posto nella storia dello sci alpino agonistico. Inoltre, perdere una gara di Coppa del Mondo, significherebbe avere delle oggettive difficoltà per riottenerla”. “Quindi – conclude Rossi – chiedo agli organizzatori affinché possano riconsiderare loro posizione, anche in virtù del fatto che il calendario di Coppa del Mondo Fis può essere ancora modificato”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136