QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

300mila euro da Regione Lombardia per l’ampliamento del centro sportivo di Livigno

venerdì, 23 giugno 2017

Livigno – “Livigno diventera’ la nuova Colorado Springs, un centro all’avanguardia nel panorama sportivo e turistico della Lombardia e non solo. Per questo Regione Lombardia ha approvato, nella Giunta odierna, su mia proposta, l’adesione all’Accordo di programma per la realizzazione di nuovi impianti sportivi nel Centro polivalente di allenamento d’altura ‘Aquagranda’ di proprieta’ del Comune di Livigno (Sondrio)”. Cosi’ l’assessore allo Sport e Politiche per i giovani regionale Antonio Rossi commentando l’adesione all’AdP per le opere di ampliamento e miglioramento della realta’ sportiva di Livigno.

LA SODDISFAZIONE DEL VICE SINDACO – “Siamo molto soddisfatti – ha sostenuto Remo Galli, vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici del Comune di Livigno – di questo Accordo di programma e del sostegno della Regione. Ringrazio personalmente Antonio Rossi per l’impegno profuso e per la sua vicinanza sempre concreta al mondo dello sport. Il nostro obiettivo e’ creare un centro sportivo per l’allenamento in altura che sia al top a livello internazionale, richiamando i piu’ grandi atleti di ogni disciplina. Ora l’ampliamento parte dalla pista di atletica e dal campo di calcio per poi proseguire con la piscina olimpionica”.

ALLENAMENTO D’ALTURA – “Il Centro sportivo Aquagranda – ricorda l’assessore Rossi – e’ diventato un punto di riferimento per l’allenamento in quota, offrendo i piu’ moderni macchinari di preparazione, sale dedicate, una piscina di 25 metri e, dopo questi interventi, una piscina olimpionica, una pista di atletica e un campo da calcio centrale in erba naturale”.

“La preparazione atletica in altura – aggiunge – e’ particolarmente indicata in quegli sport che richiedono un’intensa e costante attivita’ aerobica e Livigno, con i suoi 1.816 metri di altitudine, e’ un luogo ideale per questo tipo di allenamento, tanto da essere diventata una delle localita’ piu’ ricercate e richieste dagli atleti e dalle federazioni sportive di tutto il mondo in tema di stage in quota. Noi lo vogliamo potenziare facendolo diventare un simbolo come Colorado Springs, che dall’alto dei suoi 1.840 metri sul livello del mare, e’ una delle localita’ piu’ famosi al mondo per l’allenamento d’altura”.

ATTENZIONE ALLE SOCIETA’ LOMBARDE – “Con opere di questo tenore – sottolinea Rossi – si offre una collaborazione ai Comuni ma si sostengono anche quelle societa’ sportive lombarde che hanno bisogno di impianti di livello per la propria preparazione offrendo grazie all’Accordo di Programma prezzi favorevoli”.

GRAZIE A REGIONE NASCERA’ PISCINA OLIMPIONICA – “Con l’adesione all’Accordo di programma – spiega l’assessore Rossi – cofinanzieremo la realizzazione delle opere relative al secondo lotto (piscina olimpionica) per un importo di 300.000 euro in un intervento cui, oltre alla Regione, sono parte il Comune di Livigno e il Comitato olimpico nazionale italiano”. “Si tratta di un’azione – aggiunge l’assessore Rossi – che e’ in linea con quelle dell’Assessorato di riqualificazione e ampliamento delle strutture sportive dei territori”.

LA STRUTTURA – “L’obiettivo – conclude l’assessore Rossi – e’ quello di migliorare e ampliare l’offerta delle attrezzature di carattere turistico e sportive presenti sul territorio, con la realizzazione una pista di atletica, campo da calcio e piscina olimpionica, cosi’ da poter ottenere un polo per l’allenamento in altura capace di ospitare atleti di qualsiasi disciplina agonistica e confermarsi punto di riferimento per allenamenti qualificati in alta quota di squadre nazionali e professionistiche”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136