QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Colle Isarco: interventi e messa in sicurezza

martedì, 15 dicembre 2015

Colle Isarco - Lavori sull’Isarco a Colle Isarco: maggiore sicurezza all’abitato. Il fiume Isarco, nel tratto che scorre nel centro di Colle Isarco è stato in parte sistemato a cura degli addetti della Ripartizione Opere idrauliche della Provincia. In futuro saranno sistemate le due sponde tra l’inizio del tratto intubato ed il ponte a valle dell’Ossario nel tratto verso monte. Garantita maggiore sicurezza all’abitato.

Il letto dell’Isarco a Colle Isarco colle isarco 1_minidopo gli interventi di sistemazione della Ripartizione Opere Idrauliche. Il fiume Isarco per anni con le sue piene aveva tenuto in apprensione gli abitanti di Colle Isarco. Ora è stato in parte sistemato nel tratto del centro abitato.

Con un progetto complessivo la Ripartizione Opere Idrauliche della Provincia ha inteso porre in sicurezza l’abitato di Colle Isarco in caso di eventi meteorologici.

Il progetto a cura dell’Ufficio Sistemazione bacini montani nord della Ripartizione provinciale Opere Idrauliche e stilato da Paul von Hepperger, prevedeva una serie di interventi, dal rifacimento di muri spondali, all’allargamento della sezione di deflusso e la posa di un selciato di fondo.

I lavori del primo lotto, iniziati nell’autunno 2013 si erano concentrati nel tratto a ridosso del ponte sulla strada statale del Brennero SS12 per poi proseguire verso monte nel 2014. Un successivo lotto nel 2015 completava la sistemazione dell’alveo dell’Isarco nel tratto compreso tra il ponticello a valle dell’albergo Nussbaumer e l’inizio del tratto intubato. Entrambi i progetti presentavano notevoli difficoltà esecutive a causa delle abitazioni che sorgono a diretto contatto con il corso d’acqua. Il secondo lotto in particolare prevedeva lavori in sotterranea con il contestuale problema della deviazione delle acque e di stabilità degli edifici attigui.

Sfruttando i mesi invernali ed il conseguente scarso deflusso delle acque i lavori sono stati ultimati prima dell’inizio della stagione estiva. Per il futuro si prevede un ulteriore proseguimento dei lavori verso monte con la sistemazione delle due sponde tra l’inizio del tratto intubato ed il ponte a valle dell’ossario. Questa ulteriore sistemazione garantirà una maggior sicurezza all’abitato di Colle Isarco.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136